Fanucci Editore

"Navarro il mondo di sotto" di Andrea L. Gobbi edito Fanucci Editore

 

 

Navarro è il primo romanzo della trilogia "Il mondo di sotto" dello scrittore emergente Andrea L. Gobbi. È ambiantato nel 1492, dove Cristoforo Colombo in realtà non scopre le Indie e l'America, come tutti credono, ma la fine del mondo. A Palos delle tre navi partite per la spedizione di Colombo solo una torna al porto, la Nina, mentre le altre vengono dichiarate disperse. Fino a quando un anno dopo, il giorno del tredicesimo compleanno di Pedro, figlio di un grande navigatore di una delle navi disperse, viene a conoscenza di un importante segreto che cambierà la sua vita per sempre.

Proprio quella sera un uomo misterioso recapita al ragazzo una lettera scritta dal padre Franco Navarro dove racconta di un canale presente alla fine del mondo che permetterebbe di andare in un nuovo mondo, chiamato mondo di sotto. Per Franco Navarro la terra assomiglia ad una moneta e come tale presenterebbe due facce. A prova di quanto dichiara il padre nella busta, oltre alla lettera, regala al figlio un prezioso amuleto azzurro che parrebbe provenire proprio dal mondo di sotto.

Pedro, deciso a trovare suo padre, grazie all'indispendabile aiuto dei suoi due più fidati amici Carmen e Gaston, e a due irriverenti gemelli imbucati di nascosto nella loro nave, inizierà questo viaggio incantato e oscuro nel mondo di sotto.

Questo romanzo è così ben descritto che sembrerà di far parte della ciurma, formata da questi giovani ragazzi, e navigare in mezzo ai mari sgargianti ma anche tormentati e nebulosi del mondo di sotto. Mondo popolato da esseri deformi e strani non sempre gentili e amichevoli, che accompagneranno i ragazzi durante l'avventura a bordo della Gato Gris.

Non rimane quindi che aspettare (con impazienza) i prossimi due romanzi per continuare questo magico viaggio alla ricerca del padre di Pedro.

 

 

Di Floriane Canovas


"Fake boy" di Freya Dakets, edito Fanucci Editore

 

Da quattro mesi il fratello Connor è misteriosamente scomparso così Scarlett Andrews decide di iniziare a investigare. I suoi sospetti sono orientati sulla confraternita della quale faceva parte il fratello così decide di iscriversi alla sua stessa università e fingersi un ragazzo in modo da poter entrare nella Black Eagles.

Il suo piano però risulta molto più complesso di quanto avesse immaginato, specialmente a causa del suo compagno di stanza Kyle Thorne. Ragazzo molto estroverso e affascinante, amante delle feste con il quale instaurerà una bellissima amicizia nei panni di Fabian.

Scarlett per poter raccogliere più informazioni possibili su Connor alterna le sue due personalità e, quando torna a impersonare le vesti di se stessa, Kyle fa di tutto per conquistarla. I problemi però aumentano quando, mentre è impegnata a scoprire nuovi dettagli sulla scomparsa del fratello, qualcuno scopre il suo segreto e la coinvolge in un machiavellico gioco.

Impossibile non innamorarsi della protagonista, così determinata e a tratti divertente nel suo voler cercare di mantenere a tutti i costi la concentrazione unicamente sull'obiettivo finale. Fake Boy è un romanzo molto scorrevole e frizzante, la storia è vivace e piena di colpi di scena che tengono il lettore incollato alle pagine.

 

Di Floriane Canovas


^Non esiste un mondo che non ci vede insieme, anche se insieme non ci vede nessuno..." DROGATA DI TE DI SOPHIA BLAKEE

 

Jocelyn, altresì detta Jo, ha sei fratelli maggiori ed è una ragazza timida ma estremamente curiosa, tanto da arrivare a rifugiarsi nei libri per paura di affrontare il mondo reale. Ma a un tratto succede qualcosa di inaspettato: Jo conoscerà Ash, che le cambierà la vita mostrandole un mondo che lei aveva solo potuto immaginare ed osservare da lontano. Eppure non è solo meraviglia quella che vede aleggiare intorno a sè, ma anche un mondo nuovo colmo di problemi e conseguenze non piacevoli.

Questo romanzo ci parla di due modi di vivere agli antipodi che, in qualche strano modo, riescono a coincidere attraendosi l'un l'altro alla stregua di due calamite. La forza delle parole di Sophia Klakee, intrepida 20enne che ha deciso di sbatterci in faccia con tenera violenza le difficoltà di un amore "adolescenziale", è proprio lì: è la paura di sbagliare, dinon poter più tornare indietro, che spinge ogni persona a vivere un amore folle e senza confini.

L'autrice ci parla in maniera diretta ma con una sensibilità letteraria che sa di antica prosa: è magnanima con il lettore, Sophia, lo culla, lo coccola, come se il cordone ombelicale che li unisce sia inizialmente troppo sottile per essere spezzato, troppo fragile per essere lasciato alla verità di un mondo troppo crudele.

 

Di Carlotta Casolaro

^UN MONDO ALL'AVANGUARDIA SULLA SCIA DEI MARZIANI...^ I MARZIANI DI K.S.ROBINSON 

 Kim Stanley Robinson decide di arricchire l’universo della Trilogia di Marte con elementi e testi eterogenei che rimandano alla più intensa forma di esplorazione della natura rossa, tra storie di rivoluzionari, storie d’amore che sopravvivono  a distanza di secoli e leggende sugli abitanti veri o presunti delle profondità del pianeta. Ma è davvero possibile inventare un mondo completamente nuovo? C'è bisogno di dare origine ad una nuova Terra? O è necessario ideare un mondo diverso, attenti a non alterare quella verginità primordiale del pianeta rosso? 

Se potessi descrivere questo romanzo con una sola parola, azzarderei un: STRA-BI-LIAN-TE. Non capita spesso di trovare un romanzo che-specialmente in un momento del genere-ci fa provare quel senso di deliziosa nostalgia e di librante malinconia, mentre il cuore si contorce alla melodia incessante di una verità troppo dura da accettare. L’uomo ha sbagliato, è stato egoista, ha preferito se stesso alla madre che lo ha accudito tra le sue braccia impalpabili. Questo romanzo sembra parlare dal punto di vista della natura, dicendoci che lei ci guarda ogni giorno calpestarla, propendere verso origini che non sono le nostre, trattarla con disprezzo ed ergerci a suoi padroni. Mai figlio fu più ingrato!

“ Ingrato tu, uomo, che nel tuo tendere alla completezza ti dimezzi sempre di più, ingrato tu, uomo, che nella tua presuntuosa cupidigia, ti illudi di potermi violare, stuprare, seviziare a tuo bieco piacimento. Ti ho generato impastato d’amore; ecco, dunque, che ti sei cosparso di odio. Ti ho donato tuoi simili perché non ti sentissi mai solo; ecco, dunque, che ti sei isolato, brandendo i tuoi beni contro gli altri, piuttosto che condividerli perché si moltiplicassero. Ti ho beneficiato del senso della vista; ma tu, dimmi, guardando un albero, cosa vedi? Solo un albero. Cosa scorgi, nel profondo crepuscolo che, adagio, si accoccola nelle intimità del tenero cielo che ti protegge? Nient’altro che un tramonto. E’ giunto il momento, uomo, che io ti riveli parte di ciò che i tuoi occhi hanno smesso di vedere, velati da uno strascico di cieco egoismo, offuscati da un giudizio distorto” .

Questo romanzo ci insegna che dobbiamo tornare ad amare il nostro pianeta, prima che sia troppo tardi. E lo fa con tante metafore che ci mostrano come l’egoismo ci abbia inariditi, portati allo sfacelo, resi indifferenti al male che noi stessi compiamo. Un capolavoro di intenti che ci rende più “umani” nella sua “marzialità”. Una verità dietro una menzogna che, finalmente, deve essere svelata.

 

Di Carlotta Casolaro